domenica 1 marzo 2015

poesie per un nuovo mese



Del sol l’amata luce,

il giorno a me rischiara

dell’anima la forza,
agli arti dà vigore
nello splendor solare,
onoro o Dio la forza
che tu benevolmente,
nell’anima ponesti
che io sia laborioso,
di apprendere desioso
nascon così da te,
la luce ed il vigore
fluisca ognor a te,
riconoscenza e amore.






Ecco marzo, il terzo mese,che, scrollando i folti ricci,
un po’ matto e un po’ cortese
fa le smorfie ed i capricci.
Tutto nervi e argento vivo,
muta umore ogni momento

ed annuncia il proprio arrivo
con la grandine e col vento.
Fischia e morde, piange e ride,
ed ingemma il colle e il prato
mentre, ancora, il vento stride…
Ma l’inverno è terminato.
Quanta luce nel creato,
dopo i tuoni e la bufera!
Marzo è il paggio scapigliato
della dolce primavera.




 "Chissà chi è il primo ad arrivare!!"

6 commenti:

  1. Brava. La poesia è bella.
    Ciao.

    RispondiElimina
  2. Non l'ho decisamente scritta io e non so chi è l'autore! Grazie Gus. Buona domenica anche a te!

    RispondiElimina
  3. Troppo bello Lucia,
    soprattutto l'abbinamento con le immagini.
    Scusa se te lo chiedo, ma le poesie sono due vero?
    Sono entrambi di autore sconosciuto?
    Baci cara e buon Lunedì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì una dedicata alla domenica e una al nuovo mese! Ciao Pia Buonaserata!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Sei triste tu o non ti piacciono le poesie? I gusti non sempre si incontrano! Buona giornata

      Elimina